Francesco Prosperetti (2002-2004)
Entrato per concorso al Ministero per i Beni e le Attività Culturali il 1 febbraio 1980, ha lavorato come Architetto presso la Soprintendenza Beni Architettonici di Venezia fino al 1983. Come responsabile del Sestiere di Castello, ha curato numerosi interventi di restauro. Nel 1982 ha coordinato l’avvio del primo progetto pilota per l’utilizzo dei fondi FIO (Fondo Investimenti e Occupazione) per il restauro del complesso dell’Arsenale. Precedentemente all’assunzione nei ruoli del Ministero ha esercitato la libera professione, nell’ambito dell’Istituto di studi in Architettura Urbanistica e Ricerca Ambientale ISAURA, di cui è stato fondatore e presidente dal 1977 al 1980. È stato Direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici della Calabria. E' attualmente alla guida della Soprintendenza  speciale  Archeologia,  belle  arti   e paesaggio di Roma.